Con il Treno Verde di Legambiente la città di gomma riciclata di Ecopneus attraverserà l’Italia

Dal 22 febbraio fino al 31 marzo, Ecopneus sarà in 12 città italiane con un'intera carrozza del Treno Verde trasformata in città sostenibile itinerante


Ricordate Giovannino Perdigiorno e le sue mille avventure in giro per il mondo alla ricerca di posti incredibili, come quella nel paese degli uomini di gomma?
Se Gianni Rodari ne avesse scritto oggi la storia, Giovannino si sarebbe senz'altro fermato alla "città ideale di Ecopneus", dove ad essere fatti di gomma riciclata non sono i suoi abitanti, ma aree gioco colorate, campi di calcio, asfalti silenziosi, superfici per lo sport, panchine, arredi e piste ciclabili.

E non occorre la fantasia per visitarla. I nuovi Giovannino, adulti e bambini, potranno toccarla con mano nella carrozza allestita da Ecopneus all'interno del Treno Verde, la storica campagna itinerante di Legambiente che oltre alla tappa romana di partenza toccherà altre 11 città italiane fino al 31 marzo.

La terza carrozza del convoglio è infatti dedicata interamente alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (PFU), di cui in Italia Ecopneus è tra i principali responsabili gestendo mediamente 250.000 tonnellate di PFU ogni anno, che - rimanendo in tema - equivalgono in peso a oltre 500 treni ad alta velocità.

Cosa troveremo quindi nella nostra città ideale? A terra, una confortevole pavimentazione anti trauma realizzata con oltre 1.000 kg di gomma riciclata dai Pneumatici Fuori Uso, sagomata e colorata per ricrearne alcune delle sue principali applicazioni, come ad esempio campi da tennis, piste ciclabili e per l'atletica. Sulle pareti, illustrazioni, giochi e installazioni con cui grandi e piccoli potranno seguire un percorso educativo per toccare con mano l'importanza di un corretto riciclo dei PFU e le molteplici applicazioni della gomma riciclata. Un modo per capire da vicino cosa sia l'economia circolare, in cui i materiali a fine vita sono reinseriti nei processi produttivi e industriali per realizzare nuovi materiali e trasformare i Pneumatici Fuori Uso in nuove idee ecosostenibili, affinché per ogni fine ci sia sempre un nuovo inizio!

E se la gomma riciclata nel Treno Verde trova applicazione nella nostra città ideale, in quelle che viviamo ogni giorno è una preziosa risorsa in molti settori come gli asfalti, rendendoli più silenziosi, durevoli e sicuri; nell'edilizia grazie alle ottime proprietà fonoassorbenti e antivibranti; nello sport, dove garantisce l'ottimale risposta elastica per l'atleta, la capacità di assorbimento degli urti, la resistenza alle deformazioni e agli agenti atmosferici.

"La partecipazione al Treno Verde è una valida occasione per mostrare i vantaggi dell'economia circolare attraverso l'esempio di ciò che accade ai Pneumatici Fuori Uso" ha commentato Giovanni Corbetta Direttore Generale di Ecopneus. "Un sistema industriale che genera posti di lavoro e favorisce la creazione di prodotti ambientalmente sostenibili come quelli che grandi e piccoli potranno vedere nella nostra carrozza. Dedichiamo grande attenzione alle attività formative ed educative per i più piccoli, con la convinzione che sensibilizzare le giovani generazioni su questi temi possa contribuire a creare domani una società più sostenibile ed attenta".

Il viaggio del TrenoVerde inizierà mercoledì 22 febbraio da Roma per raggiungere il 24 febbraio Catania, a seguire Paola (CS) (28 febbraio-1marzo), Potenza (3-4 marzo), Bari (6-7 marzo) per poi risalire a Salerno (9-10-11 marzo), Pescara (13-14 marzo), Foligno (16-18 marzo) proseguirà a Bologna (20-21 marzo), Vicenza (23-24 marzo), Asti (26-27-28 marzo) e si concluderà il prossimo 31 marzo a Milano.

 

Share