In viaggio verso un futuro sostenibile con Scania

È partito lo scorso 5 ottobre da Piazza Castello a Milano S.A.V.E. Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza. Un progetto itinerante rivolto alle scuole primarie e secondarie, realizzato dal Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo. Il tour si svolge a bordo di un veicolo Scania di ultima generazione, equipaggiato come un laboratorio interattivo tale da essere un museo del risparmio in miniatura, per far riflettere sull'importanza di non sprecare risorse, di qualunque natura esse siano


Educare all'uso consapevole delle risorse, a cominciare dal denaro, e lottare contro gli sprechi non ha prezzo. Specie se i destinatari di questa lezione di vita (itinerante) sono coloro in quella fascia di età per definizione maggiormente disposta a imparare, ossia i ragazzi delle scuole primarie e secondarie, quei ragazzi che diverranno i cittadini, si spera consapevoli, di domani.
Oltre 10.000 studenti di 22 città italiane da Nord a Sud verranno coinvolti da S.A.V.E. Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza, tour promosso dal Museo del Risparmio, BEI Institute in collaborazione con Intesa Sanpaolo che si svolge a bordo di un veicolo Scania di ultima generazione. Il SAVE Discovery Truck è un camion con semirimorchio, allestito come un vero e proprio laboratorio interattivo, grazie all'esperienza del Museo del Risparmio di Torino, in cui tutto a bordo è pensato per trasmettere attraverso un approccio ludico le conoscenze alla base dell'alfabetizzazione finanziaria e dell'economia circolare, con l'obiettivo di favorire l'acquisizione di comportamenti virtuosi da parte dei soggetti coinvolti: non solo bambini e adolescenti ma anche adulti, visto che le comunità locali rappresentano un target aggiuntivo al progetto SAVE. In alcune tappe, infatti, i partner del progetto potranno organizzare congiuntamente o separatamente degli incontri sul tema oggetto dell'iniziativa, coinvolgendo le istituzioni e le associazioni presenti sul territorio, al fine di poter far fruire i contenuti presenti sul camion anche ad adulti e rappresentanti delle istituzioni con il preciso intento di sensibilizzarli sull'importanza di attuare comportamenti coerenti con una progettualità individuale e collettiva di lungo termine.
D'altronde il progetto prende vita dalla consapevolezza che la diffusione delle conoscenze economiche di base nel nostro Paese è estremamente modesta, così come modesta è la sensibilità verso le tematiche ambientali connesse con l'economia circolare. Ecco quindi che una maggiore circolazione di concetti, idee, stimoli in tal senso, viene avvertita da più parti con una certa urgenza. Tanto che nel 2017 il Ministero dell'Istruzione e dell'Università e della Ricerca e il Ministero dell'Economia e delle Finanze hanno creato un Comitato volto alla diffusione dell'educazione finanziaria, mentre il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare hanno presentato il documento di posizionamento strategico sul tema dell'economia circolare, in continuità con gli impegni adottati nell'ambito dell'Accordo di Parigi e dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
Date queste premesse, Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania hanno messo insieme le loro risorse e competenze al servizio di un obiettivo comune: rendere accessibile alle future generazioni le conoscenze di base necessarie per una gestione consapevole delle risorse materiali e finanziarie, a sostegno di una progettualità che trasformi lo scarto in valore, il risparmio in investimento consapevole, la tecnologia in strumento d'impatto positivo sull'ambiente e sul benessere della società.
Affrontando il tema della scarsità delle risorse, a cominciare dal denaro, e per riflettere sull'importanza di impegnarsi nella lotta contro gli sprechi, questo speciale truck Scania farà tappa in otto regioni, con particolare attenzione alle zone colpite dal terremoto 2016, per approdare il 31 ottobre 2019 a Roma e celebrare, così, nella capitale la Giornata Mondiale del Risparmio.
Come ha avuto modo di sottolineare Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo: "vogliamo coinvolgere gli studenti sui temi del risparmio e della sostenibilità. Il risparmio è un atto di libertà, perché permette di realizzare i propri progetti, favorendo lo sviluppo economico. Allo stesso modo, le azioni che caratterizzano un sistema di economia circolare, ossia l'uso consapevole delle risorse e il loro riuso nel ciclo produttivo, favoriscono la crescita e la sua sostenibilità nel futuro".
E al futuro guarda più che mai anche Scania, da sempre in prima linea per quanto riguarda il risparmio delle risorse, nonché la riduzione delle emissioni, il passaggio a carburanti alternativi e l'uso delle più innovative tecnologie per rendere il trasporto sempre più sostenibile. Non a caso, Franco Fenoglio, Presidente di Italscania, ha sottolineato quanto: "un brand come Scania sia orgoglioso di essere tra i promotori di questo progetto dedicato alle nuove generazioni, presto chiamate ad assumere comportamenti e a prendere decisioni determinanti per il futuro del nostro Pianeta. Siamo consapevoli del fatto che il settore dei trasporti abbia grandi responsabilità nel guidare il cambiamento verso un futuro maggiormente sostenibile, proprio per questo siamo costantemente impegnati nel promuovere progetti concreti di educazione e sensibilizzazione ai temi della sostenibilità". Perché il buon esempio deve partire in primis da ognuno di noi, dal nostro quotidiano, riflettendo su un tema che grazie allo Scania Discovery Truck è oggi ancora più vicino a noi.

 

Share