Montalbetti per un’economia virtuosa

Quando ancora l’economia circolare era un concetto sconosciuto ai più, Montalbetti già la metteva in pratica con successo. E non poteva essere diversamente, per un’azienda
il cui motto è “trasformiamo i problemi in risorse”

In base alla definizione della Ellen MacArthur Foundation, una delle più prestigiose fondazioni al mondo in ambito finanziario, economia circolare "è un termine generico per definire un'economia pensata per potersi rigenerare da sola". Si tratta sostanzialmente di un sistema economico programmato per riutilizzare i materiali in successivi cicli produttivi, riducendo al massimo gli sprechi. Essa si contrappone alla cosiddetta economia lineare, fondata sull'accessibilità di grandi quantità di risorse ed energia e mirata alla creazione di un prodotto che, una volta consumato, genera rifiuti da buttare via.
Avete mai sentito l'espressione "trasformare i problemi in risorse"? Probabilmente molte volte e probabilmente anche sulle pagine della nostra rivista, dato che questa locuzione è il motto dell'azienda Montalbetti di Cairate (VA), una delle protagoniste italiane del decommissioning e della demolizione. Ebbene, tale espressione rappresenta anche uno dei concetti-chiave dell'economia circolare, specialmente quando per "problemi" si intendono i "rifiuti" e in particolar modo quelli industriali.
Non solo possiamo quindi dire che Montalbetti mette in pratica l'economia circolare, ma anche che ne è stata un precursore, dato che si occupa di recuperare e valorizzare i materiali presenti nelle aree dismesse già dagli anni ‘70 (quando l'idea di economia circolare ha preso piede invece a partire dalla metà degli anni '80).
L'azienda lombarda si evidenzia quindi come una delle poche realtà a livello nazionale con un ruolo attivo e articolato in tutte le fasi di bonifica, demolizione e valorizzazione del rifiuto metallico.

Un po' di storia
Montalbetti SpA nasce negli anni Cinquanta, come azienda attiva nel commercio dei rottami. Nei decenni successivi, complice l'abbandono da parte di numerosi poli industriali di grandi aree adibite alla produzione e al conseguente degrado nel tessuto ambientale, si è sviluppato un settore imprenditoriale - quello del decommissioning - in cui l'azienda è diventata protagonista.
Nel tempo Montalbetti ha fatto delle dismissioni la principale attività, proponendo servizi integrati che vanno dalla demolizione alla gestione delle problematiche ambientali e delle relative passività, siano esse generate sopra o sotto il suolo.
Come accennato in precedenza, Montalbetti è stata un precursore di queste attività, di cui si è occupata sin dai primi anni Settanta, iniziando a interpretare quelli che da molti erano considerati problemi, come una vera e propria risorsa. Ne è risultato sia il recupero di numerose aree ex industriali, che sono state reinserite nel tessuto urbano (come la Falk di Sesto San Giovanni, l'Alfa Romeo di Arese e la Raffineria Agip di Rho, oggi sede della nuova Fiera di Milano) sia il riciclaggio di quelli che per molto tempo erano stati considerati solo rifiuti: materiali, specialmente metallici, che potevano in realtà avere una seconda vita. Montalbetti non a caso è oggi leader nella fornitura della materia prima seconda alle fonderie italiane, oltre a essere uno dei maggiori fornitori delle acciaierie a forno elettrico. I rifiuti metallici vengono svincolati dalla loro condizione improduttiva, spesso degradata e degradante per l'ambiente e con opportune tecnologie dedicate e sicure, reinseriti nel ciclo economico.

Professionalità in primo piano
Nel corso degli anni l'azienda di Cairate ha accresciuto la propria professionalità e la propria competenza rimanendo al passo con le esigenze del mercato e dell'evoluzione legislativa e normativa.
I mezzi, le attrezzature, le tecnologie, unite alla preparazione e all'esperienza del proprio personale, dai progettisti, agli operatori di ogni specializzazione, hanno raggiunto un livello tale da poter affrontare i casi più complessi con successo e in piena sicurezza, soddisfacendo ogni tipo di esigenza.
Non vi è situazione, dalla progettazione degli interventi di bonifica, di messa in sicurezza e di demolizione, fino all'esecuzione dell'intervento di decommissioning vero e proprio, che Montalbetti non possa affrontare ed eseguire con competenza e con successo, anche nei casi più complessi e nella migliore ottica costi-benefici. L'azienda, infatti, è in grado di affrontare complesse demolizioni industriali, a livello di progettazione e di esecuzione, gestendo ed eseguendo scrupolosamente il processo di decommissioning in ogni sua fase e in piena sicurezza. L'esperienza e la professionalità del personale impiegato, l'ampio parco mezzi, nonché la collaborazione con importanti società del settore, garantiscono qualità e tempi brevi di realizzazione dei lavori commissionati.
Il processo evolutivo di Montalbetti si è avvalso nel tempo della professionalità e della competenza del proprio staff manageriale e operativo e sulla base di un elevato know-how tecnologico, ha reso possibile l'acquisizione di una sempre più ampia competenza nell'organizzare e gestire i servizi a fronte delle necessità dei clienti.
Un ulteriore ed importante campo di intervento per Montalbetti è quello delle bonifiche di siti industriali. Anche in queste attività l'azienda si avvale di progettisti, tecnici e manodopera con esperienza decennale, in grado di affrontare ogni problematica ingegneristica ed esecutiva, utilizzando impianti di smaltimento e recupero primari in campo nazionale e garantendo quindi un risultato di elevata qualità.

Sicurezza in 6 passi
In materia di qualità e sicurezza Montalbetti si pone come obiettivo principale la piena soddisfazione dei propri interlocutori, ispirandosi alla seguente visione, articolata in 6 step:
• consolidamento della posizione di rilievo raggiunta nel mercato accrescendo stabilmente il proprio valore;
• propositività di servizi garantendo al cliente qualità, sicurezza e rispetto dell'ambiente;
• costante analisi e miglioramento delle attività, con ricorso a strumenti quali riesami periodici, verifiche ispettive, autovalutazioni, indicatori di risultato;
• misure di prevenzione per ridurre i rischi per la salute e la sicurezza del personale e per l'ambiente;
• sorveglianza continua della qualità del servizio erogato, informazione trasparente verso i clienti, coinvolgimento dei fornitori in iniziative di miglioramento condivise;
• ottimizzazione dei processi con riduzione dei costi operativi e gestione delle risorse umane, con riconoscimento della crescita di competenze e prestazioni.

 

Share