La ees Europe Conference discute di accumulatori solari domestici e commerciali e soluzioni di grandi dimensioni

ees Europe - Monaco di Baviera, 31 maggio - 2 giugno 2017

Il settore degli accumulatori di energia è in movimento ed ees Europe, il salone specialistico dedicato alle batterie e ai sistemi di accumulo energetico più grande d'Europa, fa segnare un nuovo record di espositori, una circostanza che appare tangibile anche durante la concomitante ees Europe Conference.
Perché laddove interessanti tematiche energetiche chiamano in causa una grande quantità di pubblico specializzato e clienti degli espositori, è necessario discutere di tecnologie innovative, visioni per il futuro e sfide attuali per il mercato degli accumulatori energetici. Per questo, il 30 e il 31 maggio la ees Europe Conference offre un ampio programma di conferenze e mette a disposizione per la terza volta una piattaforma di conferenze e discussioni parallela alla fiera.

Per i partecipanti, la ees Europe Conference è il punto di ritrovo ideale: qui possono farsi un'idea su tutte le tematiche relative all'accumulo energetico che attualmente interessano il settore, allacciare nuovi contatti e creare una rete per progetti futuri o scambi di conoscenze. È una circostanza perfetta che contemporaneamente e nelle vicinanze si svolga la conferenza legata a Intersolar Europe, la fiera leader mondiale per l'industria solare e i suoi partner. Qui i partecipanti discuteranno il futuro dell'energia solare e delle rinnovabili: quel che si dice una sinergia riuscita. Le sessioni della ees Europe Conference si occupano di nuove tecnologie di accumulo per gli ambiti domestico e commerciale, oltre che di soluzioni di grandi dimensioni. Ma l'ordine del giorno non si limita a questo e include anche la gestione dell'energia, la sua economicità e le condizioni contestuali politiche per il futuro energetico della Germania.
Il fatto che la conferenza possa affrontare un ventaglio di tematiche così vasto deriva anche dai numerosi nuovi espositori di ees Europe, che nel 2017 presentano soluzioni innovative per batterie e sistemi di immagazzinamento. Quest'anno la quantità di aziende presenti alla fiera è aumentata del 40 per cento, con 270 espositori attesi e una superficie espositiva che aumenterà ad un totale di 17.500 mq. Insieme ai produttori di accumulatori di Intersolar Europe, saranno addirittura più di 400 le aziende che presenteranno soluzioni e servizi per questo settore.
Tematiche principali: accumulatori domestici, celle agli ioni di litio, Non-Battery-Storage
Alla fine del 2016, solo in Germania sono stati installati 52.000 accumulatori solari. La tendenza degli anni scorsi prosegue e chi desidera mantenersi aggiornato può farlo con la sessione "Status of PV Home Storage: Competing Technologies, Performance Optimization". Qui vengono messi in concorrenza diversi concetti e decisioni specifiche vengono discusse e commentate alla luce di esempi pratici nel corso dell'evento. In questo contesto si pongono domande relative a ottimizzazione ed economicità, che vengono poi discusse a loro volta. A sfide simili sono sottoposti anche gli impianti fotovoltaici commerciali, posti sui tetti di supermercati, imprese artigianali e stabilimenti di produzione. La sessione "Real-Life Project: Commercial & Utility Scale" ci fornirà una panoramica su come mettere in commercio presso gli enti erogatori l'energia qui prodotta, come ridurre i propri costi energetici e dove risiede il potenziale economico dei sistemi fotovoltaici a batteria (per prosumer e distributori di energia).
Anche quest'anno una tematica dominante sarà quella dello sviluppo di celle agli ioni di litio. Attualmente, i leader mondiali nella loro produzione di massa sono le aziende asiatiche. La tavola rotonda "Battery Cell Production in Europe", alla quale parteciperanno alcuni importanti rappresentanti del settore, analizzerà le opportunità per l'Europa, e in particolare le decisioni politiche per la svolta energetica in Germania e la tendenza all'elettromobilità. Nel contributo "Battery Production:
Assembly" si porrà la questione relativa a quali tecnologie di montaggio per celle agli ioni di litio e gruppi di batterie sono più promettenti per il futuro. Gli investimenti in nuove linee di produzione sono molto elevati e si mira ad accelerare la produzione e ad ottenere un basso fabbisogno energetico e un'elevata efficienza al fine di ridurre i costi. Anche la sessione "Production Technology:
Material, Availability, Recycling & Lifestyle" si occupa delle celle agli ioni di litio. Al centro della discussione si trovano i materiali innovativi e la disponibilità di materie prime sostenibili, così come il relativo riciclaggio.
Il ruolo dei supercondensatori e dei volani per l'accumulo a breve termine di energie rinnovabili decentralizzate verrà posto sotto i riflettori nel contributo "Non-Battery-Storage Technologies - From short-term to seasonal solutions". Per i sistemi di approvvigionamento energetico caratterizzati da grandi quantitativi di energie rinnovabili e fluttuazioni stagionali, i concetti di accumulo come Power to Gas costituiscono un'alternativa interessante.
Nel 2017, la ees Europe Conference si dedicherà per la prima volta intensamente all'industria degli autoveicoli. I veicoli elettrici sono sempre più richiesti, mentre i produttori di automobili si inseriscono nel mercato dell'accumulo, rendendo più che interessante l'ambito automobilistico, nuovo nel settore degli accumulatori energetici. Nel corso di diverse sessioni, i partecipanti potranno informarsi tra le altre cose sulle tendenze attuali del mercato e sui programmi di incentivazione statale in Europa, oltre che sugli hotspot globali per i sistemi di accumulo mobili e stazionari e le possibilità di integrazione in sistemi.
ees Europe 2017 si svolgerà dal 31 maggio al 2 giugno in concomitanza con Intersolar Europe presso Messe München, mentre l'ees Europe Conference andrà in scena dal 30 al 31 giugno presso ICM - Internationales Congress Center München.

Per maggiori informazioni su ees Europe 2017, consultare il sito web www.eeseurope.com.

 

Share