L’innovazione che parla alla tradizione

Uno stand da 300 metri quadrati all'interno del padiglione, un info-point e un campo prova da 1.000 metri quadrati per le dimostrazioni: ecco Intermat secondo MB Crusher


MB Crusher ha portato a Intermat 2018 un'intera gamma di prodotti capaci di soddisfare ogni esigenza dei propri clienti: la migliore tecnologia per ogni cantiere, la funzionalità, l'utilità, la semplicità dell'uso. Soprattutto ha saputo accogliere le curiosità particolari, le domande tecniche, le richieste di informazioni dei tanti visitatori che sono accorsi allo stand del costruttore veneto.
Non sono mancate neanche le sorprese, divenute ormai una regola e una consuetudine per MB Crusher, che ha intrattenuto i visitatori con spettacoli di bar women acrobatiche che si sono esibite a intervalli regolari durante tutte le 6 giornate della fiera.
Inoltre MB Crusher ha partecipato al concorso Intermat Innovation Awards 2018, con il Triple R System, il sistema che riduce, riusa e ricicla il materiale inerte dei cantieri. Perché la vera innovazione per il settore delle costruzioni e delle infrastrutture è rivoluzionare la tradizione, non sostituirla.
Come sottolinea Guido Azzolin, Amministratore delegato MB Crusher: "è questa la forza dei nostri clienti, che sanno sapientemente combinare l'uso dei macchinari tradizionali con le attrezzature MB e sanno anche suggerirci nuovi spunti di miglioramento o aggiornamento. Questo è il nostro segreto. La benna frantoio MB Crusher - prosegue - sa parlare a questo settore: la sua innovazione parla alla tradizione, non stravolge le abitudini di lavoro ma le migliora, è manuale ma moderna allo stesso tempo senza essere digitale o complicata, soprattutto non si configura con una nuova procedura, ma si adegua al funzionamento dell'escavatore".
Sono infatti queste le caratteristiche che i visitatori di Intermat hanno potuto apprezzare e toccare con mano: l'intera gamma MB esposta nello spazio espositivo interno e le benne frantoio in azione dal vivo con 2 escavatori nel campo prova.
Ma l'evento parigino è stato anche l'occasione per presentare in anteprima mondiale una grande novità: la nuova testa fresante per miniescavatori.
La nuovissima MB-R500 trasforma mini-escavatori e mini-pale in vere e proprie fresatrici. Facile da usare, semplifica il lavoro su diversi siti, specialmente quelli che richiedono precisione.
La nuova MB-R500 è adatta sia per materiali particolarmente duri e resistenti, come le rocce frammentate, che per materiali morbidi, come l'asfalto.
Particolarmente adatta per lo scavo di precisione delle trincee necessarie per la posa dei tubi o per il ripristino delle sponde di fiumi e torrenti, la MB-R500 semplifica le operazioni di scavo per il posizionamento dei plinti di sostegno degli edifici, soprattutto nelle aree dove il sottosuolo è particolarmente resistente.
Lavora senza difficoltà nei centri cittadini, dove devono essere contenute vibrazioni e rumori. Può essere usata anche sott'acqua, ma è nei lavori stradali che trova il suo migliore impiego, visto che la fresa MB-R500 consente di eseguire scavi entro una dimensione minima recuperando il materiale per riutilizzarlo e non smaltirlo.
La nuova MB-R500 è la più piccola della gamma MB Crusher. Pesa solo 300 kg e può essere installata su escavatori mini e midi da 3 a 12 tonnellate e su skid steer loader e terne da 3 a 8 tonnellate. La sua potente testa fresante ha un diametro di 500 mm e fresa con estrema precisione. Il suo tamburo può essere sostituito in sito in meno di un'ora, senza la necessità di portare l'unità in un'officina specializzata.
Come gli altri modelli di frese MB-R, viene fornita di un kit tamburo full o low set, che consente di cambiare il numero di picchi a seconda del materiale da fresare. Sono inoltre disponibili diversi kit di personalizzazione.
Il kit di rotazione del corpo del cutter consente all'operatore di ruotare il cutter direttamente dalla cabina, senza arrestare la trincea di scavo.
Il kit di regolazione della profondità di taglio rende possibile fresare bordi e livellature di piazzali e strade per la posa del nuovo manto di asfalto.
Il kit nebulizzatore e il kit copri-tamburo riducono l'emissione di polvere consentendo di eseguire lavori in spazi chiusi: anche il lavoro nelle gallerie e nei tunnel sarà facilitato.
In più, per preservarla, l'MB-R500 può essere equipaggiata con il kit di riduzione della temperatura, che riduce il temperatura dell'olio durante il funzionamento senza alterare le prestazioni dell'unità.

 

Share