Nata per il riciclaggio

Presentata a Intermat, la nuova pala gommata DL280-5 farà il suo debutto ufficiale in Italia in occasione di Ecomondo, noi l'abbiamo vista all'opera in anteprima a Praga ai Doosan Quarry Days 2018

Ultima nata in una gamma che comprende 12 modelli con pesi operativi da 12 a 35 tonnellate, la pala gommata DL280-5 di Doosan non è un upgrade ma un vero proprio nuovo modello che si va a posizionare tra le preesistenti D250 e D300.
Per la sua taglia, per la forza di strappo e carico e per la sua configurazione heavy duty risulta la macchina perfetta per l'industria della gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata, nonché per le applicazioni industriali in genere. Il braccio caricatore è azionato da un impianto idraulico a centro chiuso con pompa a pistoni assiali da 210 L/min che assicura le massime prestazioni idrauliche, ma senza eccedere in capacità non necessaria, così da garantire una maggiore efficienza dei consumi ed un'aumentata durata e affidabilità dei componenti vitali.
La DL280-5 sfrutta la cinematica a Z con un semplice sistema di sollevamento a pistone progettato per impieghi gravosi. La forza di strappo di 145 kN si combina con un angolo della benna mantenuto sempre costante nell'intero arco di movimento. Gli angoli della benna sono ottimizzati anche nelle posizioni di traslazione e al suolo.
Il braccio caricatore sfrutta anche i vantaggi offerti dal sistema di stabilizzazione del carico LIS (Load Isolation System), in pratica un sistema antibeccheggio di serie che migliora significativamente la qualità di traslazione della macchina e il comfort dell'operatore, garantendo una marcia fluida sui terreni accidentati e tempi di ciclo ridotti grazie alla maggiore stabilità del mezzo durante i movimenti, a tutto beneficio della produttività e della riduzione dei consumi nelle applicazioni di carico e movimentazione. La velocità di attivazione automatica del sistema LIS è regolabile dall'operatore.
La DL280-5, dotata di motore Doosan DL06 da 5,9 litri utilizza il sistema di ricircolo dei gas di scarico raffreddati (EGR), un turbocompressore a tecnologia avanzata e la riduzione catalitica selettiva (SCR), ma consente di fare a meno del filtro antiparticolato diesel (DPF), caratteristica particolarmente interessante per le applicazioni nell'industria della gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata, ed è conforme alle normative sulle emissioni inquinanti Stage IV/Tier 4 Final.
La macchina offre tre modalità di gestione della potenza erogata dal motore: ECO, Normal e Power, per garantire la migliore coppia e potenza per gestire anche le condizioni di lavoro più difficili, sempre con la migliore efficienza dei consumi.
Presente di serie, la funzione di spegnimento automatico configurabile tramite il display LCD in cabina, è destinata a limitare il tempo trascorso dalla macchina con motore acceso al minimo, riducendo il consumo di carburante.
Un prefiltro aria senza manutenzione rimuove automaticamente i detriti e separa più del 99% del particolato di 20 o più micron di dimensioni, con un notevole incremento della vita utile del filtro aria.
Il vano di raffreddamento è dotato di ventola reversibile idraulica a velocità è regolabile tra 530 e 1800 rpm che assicura una grande efficienza di raffreddamento. La trasmissione si compone di un convertitore di coppia collegato a un cambio automatico Powershift per erogare grande potenza e assicurare la maggiore forza di trazione possibile. I rapporti di riduzione ottimizzati e i cambi marcia dolci e senza scosse contribuiscono all'elevato comfort complessivo per l'operatore.
La DL280-5 utilizza pneumatici 20.5 R25 e assali rinforzati che assicurano una grande capacità di carico. I differenziali a slittamento limitato anteriore e posteriore assicurano automaticamente massima trazione e facilità di guida su terreni poco compatti e fangosi, senza alcun bisogno di bloccaggio manuale. I differenziali idraulici riducono i rischi di pattinamento ed evitano usura eccessiva dei pneumatici.
L'abitacolo all'avanguardia offre un ambiente di lavoro ampio per la sua classe e confortevole grazie al sedile Grammer extra confortevole di serie con sospensione verticale e orizzontale, riscaldamento e piena possibilità di regolazione, mentre per assicurare un ambiente di lavoro salubre, l'aria in cabina è filtrata due volte per eliminare tutte le particelle superiori a due micron. La cabina soddisfa la normativa ROPS/FOPS, con un'ampia uscita di emergenza (a destra) per agevolare una rapida e facile evacuazione in caso di necessità.
In comune con le cinque pale gommate Doosan più grandi, DL300-5, DL350-5, DL420-5, DL450-5 e DL550-5, la DL280-5 offre una vasta gamma di nuove dotazioni a vantaggio di sicurezza ed ergonomia, ora disponibili di serie come: un nuovo corrimano a tre punti di presa installato attorno al tetto della cabina per consentire all'operatore di muoversi in tutta sicurezza lungo la torretta per pulire la finestratura ed eseguire altre attività, e una nuova piattaforma di accesso con ampio gradino.
Dentro la cabina, i comandi sono stati migliorati con l'introduzione di un nuovo joystick ergonomico dotato di comando progressivo a rotella per il circuito idraulico ausiliario (terza valvola), spesso utilizzato per alimentare benne a ribaltamento alto e pinze, accessori comunemente utilizzati nel settore della gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata. Il comando progressivo a rotella consente di fare a meno di ulteriori leve e fornisce la combinazione più semplice di movimenti per gestire le operazioni della terza valvola. Il controllo FNR è stato spostato sul retro del joystick, con un interruttore a bilanciere a tre posizioni, molto più comodo e intuitivo da usare.
Di particolare interesse per i lavori di gestione rifiuti e raccolta differenziata, è la presenza degli specchietti convessi aggiuntivi installati sui telai degli specchietti laterali. Gli specchietti convessi offrono un angolo visuale più ampio e visibilità extra lungo il lato della macchina, garantendo manovre più sicure.
La pala gommata DL280-5 è dotata di un nuovo tappo serrabile in acciaio per il bocchettone dell'olio della trasmissione, dalla forma modificata per consentirne l'uso con un lucchetto. Serrare il tubo di rabbocco dell'olio della trasmissione serve a impedire i rischi di contaminazione dell'olio con altri tipi di olio, liquidi, polvere e altre sostanze comunemente presenti nei siti di lavoro dove vengono movimentati i rifiuti. Offre inoltre un'ulteriore garanzia di sicurezza per il cliente.
La telecamera posteriore consente di vedere ciò che accade sul retro della macchina, migliorando ancora di più sicurezza e tranquillità. La ripresa della telecamera viene proiettata sul display a colori in cabina. La vista panoramica mostra gli altri veicoli in movimento dietro la pala e le persone al suolo, mentre le tacche indicatrici sullo schermo forniscono un'ottima percezione delle distanze. Mentre per controllare da remoto la DL280-5 ecco il DoosanConnect che assicura ai clienti la più completa tranquillità, consentendo loro di localizzare e monitorare da remoto la macchina e i suoi parametri operativi.

 

Share