Obiettivo principale: purezza

Steinert mette in funzione il primo impianto industriale LIBS per la separazione di leghe di alluminio. Fornitore di una gamma completa di prodotti per il trattamento dell'alluminio, presenta le sue soluzioni alla fiera "Aluminium" a Düsseldorf

 

Quando si tratta del trattamento di materie prime secondarie la purezza è al momento l'obiettivo principale, non solo in risposta al no della Cina per fermare l'importazione di materiale con qualità scadente. Steinert posa una pietra miliare nel trattamento di rifiuti di alluminio: con il primo impianto di cernita LIBS in Europa colma un vuoto cruciale permettendo di poter riutilizzare un numero ancora più elevato di leghe secondarie.

 

Produttore di una gamma completa di prodotti per la cernita di rifiuti di alluminio
Per utilizzare l'alluminio in nuovi cicli di riciclaggio sono necessarie frazioni pure che gli operatori possono ottenere soltanto fase dopo fase. Il processo di riciclaggio consiste nella separazione di metalli ferrosi e non ferrosi utilizzando la tecnologia di separazione magnetica di Steinert.
Nella fase successiva del processo viene utilizzata la tecnologia chiave: la trasmissione a raggi X, che separa i metalli pesanti dai metalli leggeri. Essa produce frazioni di alluminio definite e pulite. La Steinert XSS T ha dato prova di sé negli anni in tale ambito ed è la conferma di elevata tecnologia a livello mondiale.
Attualmente è richiesta la combinazione di più sensori con la tecnologia della trasmissione a raggi X nella forma della Steinert KSS, per ottenere una cernita ancor più precisa, penetrando il materiale da selezionare più in profondità. Essa è una piattaforma sulla quale vengono utilizzati diversi sensori: riconoscimento in 3D per induzione e per colore. Inoltre il sistema può essere completato con un quarto sensore (sensore a infrarossi di prossimità, sensore di trasmissione a raggi X o sensore di fluorescenza a raggi X). La tecnologia a raggi X permette di trattare la frazione ZORBA - mix di metalli leggeri e pesanti - e separare l'alluminio dalle frazioni di rame, zinco, ottone, ecc.


Steinert LSS colma il vuoto nella cernita delle leghe

L'anello mancante (LSS) per il riciclatore di alluminio, che separa rifiuti di alluminio pre-cerniti in base alle sue leghe, è stato messo in funzione per la prima volta e ha superato con successo la prova. Con il sistema di linea di cernita Steinert LSS è ora possibile per il cliente separare più leghe di alluminio con soltanto un rilevamento tramite il sensore LIBS. LIBS - acronimo di Laser Induced Breakdown Spectroscopy - è una tecnologia per l'analisi degli elementi. I metodi di calibrazione configurati nello strumento di misura analizzano di default le concentrazioni per gli elementi di leghe Cu, Fe, Mg, Mn, Si, Zn e Cr.
La selezione delle leghe avviene singolarmente e su ogni singolo pezzo. Il materiale passa continuamente in corrispondenza del laser in modo tale che gli impulsi impattino sulla superficie. In tal caso evaporano minuscole particelle di materiale. Lo spettro di energia emesso viene simultaneamente registrato e analizzato cosicché la lega ed i singoli componenti di ciascun oggetto vengano riconosciuti. Rilevati nella prima parte della macchina, valvole pneumatiche possono selezionare fino a sette diversi materiali, che nel secondo tratto della macchina vengono indirizzati negli appositi bunker di raccolta.
"La domanda di questa tecnologia, che vanta una precisione fino al 99,9% è in continuo aumento - altri ordini sono già stati confermati. La separazione del materiale e l'evacuazione multipla sono di grande importanza per i nostri clienti" riferisce Uwe Habich, Direttore Tecnico Commerciale presso Steinert.

 

Share