TOMRA Sorting presenta LOD, nuovo sistema di selezione laser

LOD separa la gomma, il vetro e la plastica neri dalla Zorba e dallo Zurik

TOMRA Sorting presenta LOD (Laser Object Detection), il nuovo sistema di individuazione oggetti tramite laser che, in abbinamento a AUTOSORT e FINDER, aumenta le capacità di selezione del circuito, consentendo agli impianti di riciclaggio rifiuti e rottami di raggiungere livelli di purezza del prodotto finale unici sul mercato e mai visti fino ad oggi. Con la tecnologia laser di TOMRA, che seleziona il materiale in ingresso in base alle sue caratteristiche spaziali e a quelle dello spettro ottico, il nuovo LOD individua il materiale che la tecnologia a infrarossi NIR non è in grado di identificare.
"La tecnologia NIR non riesce a individuare oggetti come la plastica e la gomma nere, il vetro e altri elementi dei rifiuti," spiega Carlos Manchado Atienza, direttore regionale di TOMRA Sorting, Inc. per le Americhe. "Abbinando la nostra nuova tecnologia LOD, in grado di individuare questi oggetti, con i nostri potenti sistemi AUTOSORT e FINDER, TOMRA è ancora una volta pioniere nel settore, sviluppando e adattando la sua tecnologia per rispondere alle richieste in continua evoluzione del mercato."
LOD fornisce ai centri di riciclaggio una soluzione efficiente e a basso consumo energetico per rispondere alle stringenti richieste di purezza dei clienti. Il nuovo sistema di selezione di TOMRA ottimizza la purezza del prodotto finale del 4%, senza sacrificare la produttività dell'impianto. Il suo design modulare consente al sistema flessibile LOD di venire aggiunto alla stessa piattaforma delle selezionatrici di TOMRA di ultima generazione. In alternativa, può essere aggiunto al circuito come tappa di selezione indipendente.
Sviluppato per un'installazione semplice e veloce e una facile integrazione negli impianti esistenti, il nuovo LOD si installa meccanicamente nella piattaforma. A differenza di altri sistemi, questa sistemazione consente al materiale sia grande sia piccolo di passare sotto al laser senza produrre ostruzioni.
"LOD è il complemento perfetto per le macchine TOMRA esistenti all'interno di un circuito. Consente di ottimizzare i livelli di purezza e fornire prodotti finali corrispondenti alle richieste sempre più stringenti, come quelle dettate dalla "National Sword" cinese (la nuova normativa che vieta dal primo gennaio 2018 l'importazione di diversi tipi di rifiuti stranieri in Cina, ndt)," commenta Ralph Uepping, direttore tecnico del riciclaggio di TOMRA Sorting. "Aumentare i livelli di purezza amplia il potenziale del mercato e aumenta i possibili profitti dei clienti."

Estrarre il vetro dalla plastica
A differenza dei metodi alternativi che comportano un elevato consumo di energia, il nuovo sistema LOD di TOMRA seleziona in modo economicamente vantaggioso il vetro, così come la plastica e la plastica nera dalla carta, aumentando in maniera significativa la qualità del prodotto finale. La tecnologia di selezione in primo piano assicura che il raggio laser identifichi soltanto il materiale sopra il nastro, riducendo il rumore di fondo e dando agli impianti la flessibilità necessaria ad utilizzare ogni tipo di alimentazione a nastro per il circuito.
In abbinamento alla tecnologia a infrarossi AUTOSORT di TOMRA - come complemento della piattaforma esistente o come linea aggiuntiva - LOD fornisce ai clienti una soluzione efficiente per migliorare la qualità del prodotto senza sistemi ad aria che sollevano particelle di polvere, provocano perdite di carta e aumentano i tempi di inattività necessari alla pulizia del circuito. Il design aperto consente a un'ampia varietà di materiale - dai piccoli pezzi di carta alle grosse scatole - di passare attraverso il laser senza problemi di ostruzioni o senza dover ricalibrare il selezionatore.

Il valore del materiale aumenta
LOD offre un'integrazione semplice e veloce negli impianti di lavorazione rottami che impiegano selezionatrici FINDER di TOMRA, provviste di sistema intelligente di individuazione oggetti IOD (Intelligent Object Detection) per selezionare il materiale non ferroso come l'alluminio e l'acciaio inossidabile. LOD separa la gomma, il vetro e la plastica neri dalla Zorba e dallo Zurik, consentendo agli impianti di trasformare questi materiali in flussi di reddito di maggior valore. La purezza del prodotto offerta da LOD può consentire agli impianti di ridurre il numero di operatori richiesti per la selezione manuale a fine processo, abbassando i costi operativi.
Per i centri con poco spazio, il nuovo LOD si può imbullonare alla piattaforma FINDER esistente per aumentare la qualità del prodotto finale del 3-4% e poter rispondere al meglio alla nuova normativa cinese sulle importazioni di rottami del 2018. Il selezionatore laser flessibile si può adattare ai circuiti con 1.200 mm, 1.800 mm o 2.400 mm di larghezza.

 

Share