Emilio Omini riconfermato alla giuda della NAD

Prosegue l'attività di sviluppo ed ampliamento della base associativa

In occasione dell'Assemblea generale dei soci NAD - Associazione Nazionale Demolitori Italiani,
riunitasi il 29 novembre 2018 presso "Villa lo Zerbino" a Genova, per il consueto incontro di
fine anno, è stata colta l'occasione per il consueto resoconto annuale.

Il Presidente Omini ha illustrato il percorso associativo svolto al fine di portare l'associazione ad
un rinnovamento attraverso l'allargamento della base associativa alle imprese che si occupano
di bonifiche, trattamento rifiuti e studi di ingegneria.

Nel secondo semestre hanno aderito nove nuove aziende: DAF Costruzioni Stradali Srl, DEAM
Ingegneria Srl, Ducoli Achille Srl, Prandelli Santo Srl, PRO.GER Srl, RI.FORM.A. Tecnica Srl,
Rigato Srl, Sani Rino Snc di Sani Alfredo e C., Tanningher Giuseppe.
Il Presidente Omini ha inoltre ringraziato le aziende sponsor che hanno sostenuto l'attività
associativa: Gasmarine Srl, Mantovanibenne Srl, Techind Srl, Trevi Benne SpA, Tyrolit Srl,
Vimatek Srl, Cometfer SpA, Giorgio Novara Srl.

L'Assemblea ha inoltre proceduto al rinnovo del Consiglio direttivo nominando i seguenti
componenti:
Alex Bonacina - PRO.GER Srl, Pietro Cosola - Demolscavi di Cosola S. & C. Sas, Massimiliano
Donzelli - DAF Costruzioni Stradali Srl, Leonardo Milioti - Desmotec Srl, Bruno Montalbetti -
Montalbetti SpA, Piero Montalbetti - Montalbetti SpA, Emilio Omini - F.lli Omini SpA, Giuseppe
Panseri - Despe SpA, Stefano Panseri - Despe SpA, Mario Sabolo - General Smontaggi SpA,
Massimo Viarenghi - DEAM Ingegneria Srl, Donato Zaccagnini - Somi Impianti Demolizioni Srl.
Nella giornata del 25 gennaio 2019 in occasione del primo Consiglio direttivo si è proceduto al
rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2019-2021.

Alla Presidenza è stato riconfermato Emilio Omini - F.lli Omini SpA.
"Sono onorato dalla fiducia che mi è stata riconfermata - afferma il Presidente - che mi darà
modo di proseguire nel percorso di sviluppo iniziato lo scorso anno. È necessario divulgare
sempre con maggior forza l'importante ruolo della nostra associazione per la diffusione della
cultura e della professionalità delle nostre imprese e nel rafforzamento della consapevolezza
del nostro ruolo in Italia e in Europa".

Share